A Maranello sono dei maghi nel creare prodotti super esclusivi: che senso ha, altrimenti, creare una Ferrari LaFerrari aperta? Nessuno, se non accontentare i collezionisti incalliti e i facoltosi (facoltosissimi) clienti.

Ed è così che la hypercar rossa più veloce che Ferrari abbia mai prodotto si scopre, mantenendo le stesse straordinarie prestazioni della versione chiusa. La Ferrari LaFerrari aperta verrà prodotta in serie limitatissima di 100 unità, tutte già vendute. Il nome ufficiale non è ancora stato rivelato ma lo sapremo al Salone di Parigi 2016, dove verrà svelata in anteprima mondiale.

Da come vediamo nelle foto, esteticamente non è cambiata molto. La livrea nera con la striscia rossa le conferisce un aspetto ancora più speciale; i clienti, invece, potranno scegliere un hardtop in fibra di carbonio o un softop in tela per coprire la propria LaFerrari.


IL CUORE DELLA LA FERRARI

La Ferrari LaFerrari “senza tetto” monta lo stesso straordinario propulsore della sorella chiusa, il V12 6,2 litri da 800 CV con sistema HY-KERS integrato, ovvero un propulsore elettrico che produce altri 163 CV per un totale di 963 CV e un coppia di oltre 900 Nm.

La versione chiusa della Ferrari LaFerrari pesa circa 1260 kg passa da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi e da 0 a 200 km/h in meno di 6,8 secondi e da 0 a 300 km/h in soli 15 secondi. La versione scoperta è stata rinforzata per far fronte alla rigidità minore causata dalla perdita del tetto e peserà qualche chiletto in più. L’aerodinamica pure è stata rivista per adattare meglio i flussi dell’aria.