E’ passata, sabato 17 settembre 2011, la legge che porta l’Iva al 21% dei beni che erano tassati al 20%. Sono esclusi quindi i beni primari, che hanno Iva al 4% o al 10%, ma l’Iva sull’auto aumenta  al 21%. L’aumento si prospetta anche per motocicli, calzature, viaggi, caffè, vino, cioccolato e tanti altri beni. L’aumento dell’Iva sull’auto, seppur non sembra influire molto visto la sporadicità con cui si acquista appunto un’auto nuova, renderà più difficile la vita agli automobilisti perché si avrà un aumento anche delle parti per la manutenzione dell’auto e del carburante. Per un’auto che con l’Iva al 20% costava 20.000 euro adesso costerà 20.200 euro, mentre la benzina, prendendo ad esempio un prezzo di 1,5 euro centesimi al litro, passa a 1,515 euro, con un aumento su un pieno di circa 0,75 centesimi.

Aumentano i costi per gli automobilisti, sia per i pezzi di ricambio sia per gasolio e benzina che avranno Iva al 21%, mentre rimangono esonerati il gpl ed il metano che mantengono l’Iva al 10%. Motivo in più per passare ai carburanti ecologici, anche se in questo momento mancano gli incentivi statali.

 

DETRAZIONE IVA AUTO

La detrazione dell’Iva su auto e sulle sue spese di manutenzione rimane nella maggior parte dei casi al 40%, come stabilito nella Finanziaria del 2008. Si può ancora attuare la detrazione dell’Iva al 100% su alcuni automezzi, ma è possibile farlo solo su trattori, mezzi agricoli, camion da oltre 35 quintali e mezzi per il trasporto di persone omologati per almeno 9 posti. Non c’è invece alcuna differenza di detraibilità dell’Iva di auto, autocarri o autoveicoli promiscui.

La categoria degli agenti e dei rappresentanti può detrarre l’Iva al 100%. Non è possibile applicare la detrazione dell’Iva sui motocicli di cilindrata superiore ai 350cc, per tutti gli altri è possibile detrarre l’Iva al 40%.

 

DEDUCIBILITA’ COSTI AUTO

Bisogna anche tenere conto che i costi di un’auto sono deducibili al 40% e che la cifra massima ammortizzabile per un auto è di 18.076 euro in 4 anni. Stessa deducibilità dei costi auto anche se in leasing o a noleggio, in quest’ultimo caso con una cifra massima deducibile di 1.446 euro all’anno. Gli agenti e i rappresentanti, che godono della detrazione Iva al 100%, possono dedurre i costi dell’auto all’80% e fino a una cifra di 25.823 euro.

La deducibilità di moto e ciclomotori è fissata al 40% come per le autovetture ma con una cifra massima di 1.653 euro per le moto e di 826 euro per i ciclomotori.