Di coupé come questa ormai non ne fanno più. Bei tempi quelli i cui Honda sfornava sportive come la Integra, la S2000 e la NSX, auto che hanno fatto la storia. Ed è proprio la Honda Integra Type-R, considerata una delle migliori vetture a trazione anteriore di sempre, ad essere interessante per gli appassionati della guida che vorrebbero acquistarne un esemplare usato. Al prezzo di un'utilitaria in saldo.


Un VTEC sotto il cofano

Uno dei pezzi forte della Honda Integra è senz’altro il suo motore: un VTEC da 1.8 litri aspirato che eroga la bellezza di 190 CV a 8.000 giri (105 CV/litro) e ha il limitatore fissato a quota 8.500. Potenze a cui adesso siamo abituati, ma che allora erano qualcosa di straordinario su un’auto di serie, soprattutto senza l’ausilio di un turbocompressore. La coppia ai bassi regimi non è il suo forte, tanto che il valore di punta pari a 18,1 kgm viene espresso a ben 7.300 giri, ma la rabbia che tira fuori una volta superati i 6.000 giri è esaltante. E le elevate prestazioni (233 km/h di velocità massima e 0-100 km/h in 6,7 secondi) si accompagnano ad una colonna sonora da brivido.


Differenziale autobloccante

Il tipico problema che avevano le piccole sportive tutt’avanti era quello di scaricare la potenza. Non la Integra Type-R, dotata di un differenziale autobloccante a slittamento limitato in grado di contenere il pattinamento delle ruote anteriori quando si esce dalle curve con il pedale dell’acceleratore completamente affondato. Il carattere della Integra cambia in base allo stile di guida perché se ai regimi intermedi è dolce ed elastica, diventa una furia quando le si tira il collo, complice anche il peso di appena 1.155 kg. Solo gli interni, molto semplici e dalle finiture grossolane, rivelano che si tratta di un’auto di altri tempi. Ma quando ci si mette al volante di una Honda Integra Type-R lo si dimentica in fretta.


Costava oltre 49 milioni di lire nel 2000

Non pochi, se consideriamo che nello stesso periodo un’utilitaria come la Fiat Punto o la Ford Fiesta poteva costare intorno ai 18 milioni di lire, ma certamente commisurati ai contenuti che offriva, ancora adesso all’avanguardia. Al giorno d’oggi ci sono tante sportive di pari potenza in listino, ma nessuna può vantare un motore aspirato così propenso a girare in alto, tanto emozionante per quelli che amano un certo tipo di guida. A questo si accompagnano uno sterzo preciso, un cambio (con pomello in titanio, questa è davvero una chicca) dagli innesti secchi, e un assetto sportivo che però non è eccessivamente rigido, e quindi non penalizza troppo il comfort.
Quanto potrebbe costare oggi? Una Honda Integra usata su Autoscout24 si trova a prezzi che vanno dai 6.500 ai 15.000 euro. Non resta che cominciare a cercare.