Il suo look, nel bene o nel male, non passa inosservato. Ma a stupire, della Honda Civic Tourer, sono senza dubbio i volumi di carico senza eguali nella categoria, le sospensioni adattative – per la prima volta montate su un’auto del segmento C – e la ricca dotazione di sicurezza attiva.


Ci sta dentro di tutto

La Honda Civic Tourer è una delle station wagon più versatili in commercio. Grazie ai suoi “sedili magici” è possibile configurare l’abitacolo collocandoli una serie di posizioni diverse: con quelli posteriori abbattuti il pianale di carico risulta completamente piatto, ma è anche possibile sollevarne le sedute per creare un ampio spazio adatto al trasporto di oggetti di grandi dimensioni. Insomma, per gli acquisti all’Ikea la Civic Tourer è quanto di meglio possiate desiderare, a meno che non abbiate un furgone in garage. Da record la capacità del bagagliaio: 624 litri nella configurazione standard e 1.668 con l’abbattimento dei sedili, tra l’altro con una soglia di carico alta appena 565 mm da terra che agevola le operazioni di carico e scarico.


Le sospensioni adattative

Sempre in tema di versatilità, la Civic Tourer offre di serie un sistema di sospensioni adattative che permette di scegliere fra le modalità Comfort, Normale e Dinamico. E, avendole testate sul “Tracciato Comfort” di Vairano, ricco di dossi e asperità, possiamo dire che la differenza si sente: nella modalità Comfort anche la strada più dissestata non è un problema mentre in quella Dinamico le sospensioni posteriori si irrigidiscono e la guida è piacevole e precisa, con un posteriore che non perde mai aderenza. Elastico e lineare nell’erogazione il 1.6 i-DTEC da 120 CV e 300 Nm, che ha fatto registrare un consumo – nel ciclo di omologazione – di appena 3,8 l/100 km. Si tratta dell’unico motore a gasolio previsto nella gamma che si affianca al “milleotto” aspirato a benzina e permette alla Civic Tourer di raggiungere una velocità di punta di 195 km/h e accelerare da 0-100 km/h in 10,1 secondi.


7 sistemi di sicurezza con il pacchetto ADAS

Fa un certo effetto puntare verso un ostacolo mantenendo il piede sull’acceleratore e aspettare che la vettura si fermi da sola. Con la Civic Tourer, nel circuito di Vairano, abbiamo testato il sistema attivo di frenata in città che, frenando automaticamente qualora rilevi un ostacolo, permette, a velocità ridotta, di evitare i tamponamenti. Il pacchetto ADAS che include questo sistema di sicurezza insieme ad altri sei (segnalazione di impatto frontale, segnalazione di cambio corsia, sistema di riconoscimento della segnaletica stradale, sistema di informazioni sui punti ciechi, monitoraggio del traffico laterale e sistema di gestione automatica dei fari abbaglianti) è offerto al prezzo di soli 900 euro.
Per il lancio della Honda Civic Tourer è previsto un Porte Aperte nei giorni 5 e 6 aprile. I prezzi partono da 23.180 euro nell’allestimento Comfort, 950 in più rispetto alla Civic 5 porte.