La Golf 7 è la Volkswagen più venduta, ma non solo: in Italia è la bestseller nel segmento delle berline compatte e si trova al secondo posto tra quelle con alimentazione diesel. Vediamo le caratteristiche, le versioni e i prezzi della Golf 7.


Le caratteristiche della Golf 7

Lanciata alla fine del 2012, la Golf 7 ha rappresentato un grosso passo avanti rispetto alla generazione precedente. Se nell’aspetto non è stata stravolta, come lecito attendersi da un modello cult come la Golf, le novità dal punto di vista dei contenuti erano sostanziose.

Tra le novità più importanti della Golf 7, una perdita di peso fino a 100 kg: un dimagrimento ottenuto grazie alla ricerca di materiali leggeri e robusti per i suoi componenti. Inoltre l’abitacolo offre più spazio per i passeggeri, il bagagliaio è più capiente e il sistema di infotainment prevede schermi da 5 a 8 pollici con sensore di prossimità: non appena si avvicina la mano allo touchscreen compaiono dei comandi per facilitare l’azionamento delle funzioni.

L’anno successivo è stata lanciata anche la Golf 7 Variant, ovvero la versione con carrozzeria familiare che ha fatto davvero un bel passo avanti dal punto di vista del design. Oggi chi volesse acquistare una Golf 7 usata non ha che l’imbarazzo della scelta, soprattutto puntando sulle versioni a gasolio.


La versione per neopatentati

L’ampia gamma di motori diesel per la Golf 7 prevede potenze comprese tra i 90 CV e i 184 CV della Golf 7 GTD. Ma andiamo con ordine e cominciamo con quella meno potente, guidabile anche dai neopatentati: si tratta della Golf 7 1.6 TDI 90 CV, equipaggiata con un cambio manuale a 5 marce oppure a 6 marce nell’allestimento Sport Edition a 3 porte, alternativa a quello Trendline a 5 porte. In termini di prestazioni fanno segnare rispettivamente 195 km/h e 0-100 in 10,5 secondi la prima, e 185 km/h e 0-100 in 11,9 la seconda. Uguale il consumo: 3,8 l/100 km per entrambe, ottenuto nel ciclo combinato di omologazione. Il prezzo della Golf 7 1.6 TDI 90 CV parte da 21.650 euro


Golf 7, tutte le altre versioni diesel TDI

Oltre alla versione per neopatentati ci sono altre tre versioni diesel della Golf 7, una con motore 1.6 e due con motore 2.0.

La Golf 7 1.6 TDI 110 CV, proprio come quella da 90 CV, è disponibile in due varianti: a 5 porte con cambio manuale a 5 marce negli allestimenti Comfortline e Highline oppure a 3 porte nell’allestimento speciale Sport Edition con cambio a 6 marce. In entrambi i casi la velocità massima è di 195 km/h e il tempo impiegato per il passaggio da 0 a 100 è di 10,5 secondi, mentre il consumo medio dichiarato è pari a 3,8 l/100 km, proprio come per la Golf 7 1.6 TDI 90 CV.

C’è anche la Golf 7 1.6 TDI 110 CV 4Motion, ovvero la versione a trazione integrale, in listino con prezzi a partire da 25.000 euro per la due ruote motrici e da 28.100 euro per la 4Motion.

A livello intermedio si pone la Golf 7 2.0 TDI 150 CV, sia a due ruote motrici sia 4Motion. Questa versione offre anche la possibilità di avere il cambio automatico a doppia frizione DSG a 7 rapporti. Le prestazioni, che si scelga il manuale o l’automatico, non cambiano: 216 km/h di velocità massima, 8,6 secondi per passare da 0 a 100 km/h e 4,1 l/100 km. La Golf 7 2.0 TDI 4 Motion invece raggiunge i 210 km/h, impiega 8,6 secondi e consuma 4,7 l7100 km. Prezzi a partire da 28.150 euro.

Al top di gamma tra le versioni diesel della Golf 7 c’è la GTD da 184 CV e 380 Nm, che incarna lo spirito della GTi ma con consumi da turbodiesel: quello dichiarato è pari a 4,2 l/100 km. Le sue prestazioni? 230 km/h di velocità massima e 0-100 in 7,5 secondi. Prezzi da 32.700 euro.


Le versioni a benzina della Golf 7

Le auto a benzina nel segmento C sono praticamente snobbate sul nostro mercato a causa dei costi di percorrenza superiori. Per chi non fa molta strada, però, possono essere una soluzione intelligente perché si riduce il prezzo d’acquisto e anche quello della manutenzione ordinaria.

I motori della Golf 7 sono tutti sovralimentati, quindi anche quelli con potenza inferiore non sono inadeguati alle dimensioni dell’auto. Si parte con  la Golf 7 1.2 TSI nella variante da 85 CV (179 km/h, 11,9 secondi) e in quella da 110 CV (192 km/h, 10,2 secondi), con prezzi a partire da 18.700 euro.

Interessante anche il motore 1.0 3 cilindri da 115 CV, proposto con cambio automatico DSG di serie, che offre alla Golf 7 1.0 TSI prestazioni niente male (204 km/h, 9,3 secondi) nonostante la cilindrata ridotta e un consumo medio di 4,3 l/100 km. Prezzo di 24.700 euro nell’unico allestimento disponibile Comfortline.

Il motore 1.4 TSI si declina in due varianti: 125 CV (203 km/h, 9,3 secondi) e 150 CV (215 km/h, 8,2 secondi). Rispetto alla versione 1.6 TDI consuma di più, ma costa meno e offre prestazioni superiori. Prezzi a partire da rispettivamente 23.700 euro per il 125 CV e 25.350 per il 150 CV.


Golf 7 a metano e ibrida plug-in

Tra le numerose alternative in gamma, non mancano due soluzioni a basso impatto ambientale. La Golf 7 a metano è anche quella che promette costi di gestione molto bassi, grazie al prezzo contenuto del carburante gassoso. Grazie al motore 1.4 TSI da 110 CV, la Golf 7 a metano – contraddistinta dalla sigla TGI – non ha prestazioni deludenti (194 km/h, 10,9 secondi) e consuma appena 3,4 l di metano per 100 km. Il prezzo parte da 21.750 euro.

La GTE, invece, è la versione ibrida plug-in della Golf 7, spinta da un powertrain composto da un motore endotermico a benzina (l’1.4 TSI) e un motore elettrico, per un totale di 204 CV di potenza massima. L prestazioni si avvicinano a quelle della versione GTI della Golf 7, ma i consumi, se le batterie sono completamente cariche, si attestano ad appena 1,5 l/100 km. La Golf GTE è in listino a 37.900 euro.


Le versioni sportive GTI ed R

La prima versione della Golf GTI è nata negli anni Settanta ed è diventata molto presto un cult nel segmento delle hot hatchback. La versione GTI della Golf 7 eroga una potenza di 250 CV che le consente di raggiungere una velocità massima di 250 km/h e accelerare da 0 a 100 in 6,4 secondi. Se non bastasse, la gamma prevede una versione più prestazionale della Golf 7, ovvero la Golf R da 300 Cv con trazione integrale 4Matic, che scatta da 0 a 100 in 5 secondi.

Sia la Golf GTI sia la R possono essere scelte con il cambio manuale o con l’automatico DSG; prezzi a partire da rispettivamente 32.350 e 42.200 euro.


Gli allestimenti

Tre gli allestimenti per la Golf 7, oltre a quello GTI ed R per le due versioni sportive e l’allestimento speciale Sport Edition basato su quello Trendline.

Trendline: allestimento d’ingresso per la Golf 7 che prevede, tra gli accessori di serie, il sistema di frenata anticollisione multipla, il climatizzatore manuale, il freno di stazionamento elettrico, la chiusura centralizzata con telecomando, gli specchietti retrovisori esterni regolabili e riscaldabili elettricamente e lo schermo da 5” integrato nella console centrale.

Comfortline: allestimento intermedio per la Golf 7 che aggiunge a quello precedente il sistema cruise control, i cerchi in lega da 16”, l’impianto audio con lettore CD/MP3 con 8 speaker, il bracciolo anteriore e posteriore, alcune finiture cromate nell’abitacolo e i cassetti portaoggetti sotto i sedili anteriori.

Highline: allestimento più ricco che aggiunge sulla Golf 7 il climatizzatore automatico, i fari fendinebbia, il sistema Bluetooth, i sedili anteriori in Alcantara e tessuto con supporto lombare, lo schermo da 5,8”, il volante rivestito in pelle, l’assetto sportivo e i cerchi in lega da 17”.


Golf 7 usata

Trovare una Golf 7 usata è facilissimo, basta aprire un sito web di usato per trovarne una lista lunghissima. Bisogna però tenere conto che la tenuta del valore della Golf 7 è molto alta, di conseguenza non si troverà a prezzi particolarmente stracciati.

In compenso comprare una Golf 7 significa entrare in possesso di un’auto facilmente rivendibile e che si svaluterà meno di molte concorrenti della stessa categoria.

Qui il listino prezzi della Golf 7 in tutte le versioni.