La Casa automobilistica tedesca ha sviluppato la Drug Driving Suit, una tuta speciale in grado di simulare gli effetti degli stupefacenti ideata per istruire i giovani sui rischi dell’utilizzo di droghe come la cannabis, l’ecstasy, la cocaina, l’MDMA e l’eroina mentre si guida. Uno studio europeo, infatti, ha dimostrato che chi guida sotto effetto di stupefacenti è esposto ad un rischio 30 volte superiore di essere coinvolto in incidenti mortali.

Questa speciale tuta è in grado di combinare le diverse condizioni psico-fisiche tipiche dell’utilizzo di doghe, come la vista alterata, tremori agli arti e l’incremento del tempo di reazione agli stimoli. I movimenti del corpo vengono alterati tramite speciali tutori e fasciature asimmetriche, mentre gli stati allucinatori vengono replicati tramite cuffie e occhiali che producono riverberi colorati.
 
La tuta sarà utilizzata nel corso del programma di corsi gratuiti tenuti da Ford per la sicurezza alla guida, il Ford Driving Skills For Life. In Italia, già più di 1500 ragazzi hanno partecipato alle sessioni di training.
“La guida sotto effetto di stupefacenti può avere conseguenze fatali per guidatore, passeggeri e per gli altri utenti della strada”. “Abbiamo già ottenuto eccellenti risultati, con la Drink Driving Suit, nell’aprire gli occhi a tanti ragazzi che sovrastimavano le proprie capacità di guida in stato di alterazione, e con la nuova Drug Driving Suit ci aspettiamo di portare ulteriormente avanti il nostro messaggio”. Questo è quello che ha dichiarato Jim Graham, responsabile del programma Driving Skills For Life.

Il programma Driving Skills For Life è stato lanciato in Europa tre anni fa e viene aggiornato di anno in anno per seguire le evoluzioni delle abitudini dei guidatori, come il modulo che è stato introdotto quest’anno per educare i giovani a quanto sia pericoloso scattare i selfie mentre si guida, problema che sembra riguardare i giovani di un’età compresa tra i 18 e i 24 anni.