Presentata come prototipo al Salone di New York la nuova Fisker Atlantic, una pratica coupé a 4 porte di lusso che si affianca alla Fisker Karma, la berlina ibrida già in vendita negli Stati Uniti e in Europa. Spinta da un motore ibrido con tecnologia EVer (Electric Vehicle with extended range), la Fisker Atlantic gode di tutti i vantaggi di un’auto elettrica senza avere però il limite dell’autonomia limitata, grazie ad un motore termico che ha la funzione di ricaricare le batterie.

Il progetto della Fisker Atlantic utilizza la stessa tecnologia della Karma, è una vettura ibrida plug-in che a la possibilità di scegliere manualmente la modalità elettrica, oppure si può lasciar gestire automaticamente all’auto il funzionamento dei due motori. Quello endotermico è un 4 cilindri a benzina, non è collegato alle ruote dell’auto e non fornisce quindi trazione alle ruote, ma serve da supporto per ricaricare il motore elettrico, come se fosse un generatore.

La Fisker Atlantic nasce con la trazione posteriore e può essere richiesta anche a trazione integrale. Particolare la progettazione a nervature “ragno” del tetto in vetro, ad alta sicurezza in caso di incidente, senza dimenticare il design scultoreo e ricercato, che trasuda sportività, ed il comfort dell’abitacolo per 4 occupanti garantito dal lungo interasse.

Grazie alla tecnologia EVer, che elimina il problema della scarsa autonomia delle auto elettriche, il marchio americano Fisker fondato nel 2007 ha prodotto un’auto innovativa al fine di competere con auto tradizionali di alto rango, con la consapevolezza che le prestazioni e lo stile non devono necessariamente essere sacrificati nel costruire auto rispettose dell’ambiente.
Non si conoscono ancora prezzi e dati tecnici, che saranno forniti dalla Casa quando l’Atlantic andrà in produzione.