La rivista di auto sportive EVO del Gruppo Mondadori ha organizzato la seconda edizione dell’EVO Trackday, evento che ha permesso a 20 lettori estratti di partecipare a un corso di guida sportiva nello splendido circuito di Imola. Per l’occasione sono state schierate dieci Peugeot RCZ, di cui otto nella versione 1.6 16V THP da 200 CV e due 2.0 16V HDi da 163 cv, e un paio di nuovissime Peugeot 208 GTi.


Gli esercizi prima del circuito

Prima di lanciarsi a tutto gas sul circuito di Imola la mattinata è cominciata con gli esercizi per prendere confidenza con la guida in condizioni estreme: dalla prova di frenata con la 208 GTi, che consiste nel partire da fermi con l’acceleratore a tavoletta fino alla seconda marcia e schiacciare completamente il pedale del freno per fermarsi in un punto predeterminato, lasciando che il sistema ABS eviti il bloccaggio delle ruote e fermi la vettura in spazi molto brevi, all’area skid, con le “rotelle” applicate all’altezza delle ruote posteriori della RCZ per alleggerire il contatto sull’asfalto quanto basta per mandarla in sovrasterzo non appena si rilascia il gas in curva, per poi proseguire con lo scarto dell’ostacolo alla velocità di 80 km/h costanti e con l’area sottosterzo e traiettorie, percorrendo una parte del circuito di Imola.


Finalmente in pista

Dopo aver preso coscienza delle proprie capacità – non senza una buona dose di divertimento – ecco che arriva il momento più atteso: i giri liberi in pista, affiancati da un istruttore che fornisce consigli su traiettorie, punti di corda e staccate. La Peugeot RCZ 1.6  16V THP da 200 CV è davvero un’auto eccellente per cominciare a girare in pista: sterzo diretto, ottima stabilità, motore potente quanto basta per raggiungere velocità di tutto rispetto e una coppia di 275 Nm disponibile a partire da 1.750 giri/min. Inoltre il fatto di poter girare a Imola, uno dei circuiti più interessanti in Italia, non fa che aumentare l’eccitazione: tempio storico della F1, è immerso nel verde delle colline emiliane e presenta una serie di saliscendi che rendono la guida entusiasmante.


Peugeot RCZ Cup: una sorpresa per i partecipanti

La Casa del Leone Rampante non si è limitata a mettere a disposizione le RCZ stradali e le 208 GTi per gli esercizi: ha voluto fare una sorpresa agli appassionati lettori di EVO estratti per l’evento portando due esemplari di RCZ Cup. Una sorpresa gradita, in quanto ha dato la possibilità di fare un paio di giri di pista a fianco di un pilota professionista nonché di guidare una vettura da competizione con cambio sequenziale, pneumatici slick, carrozzeria alleggerita – a secco la RCZ Cup pesa meno di 1.000 kg – e motore portato da 200 a 250 CV.