Le auto per neopatentati devono rientrare nei limiti di peso/potenza di 55 kw/t, ma non è scontato che siano anche economiche. Infatti abbiamo visto che ci sono diversi modelli di auto per neopatentati che raggiungono prezzi elevati come ad esempio l’Audi A3. Le auto più economiche per neopatentati sono quelle del marchio rumeno Dacia, che dispone di tre modelli: la Sandero, nella versione standard e Stepway, la Logan mcv e la Duster.

Dacia Sandero per neopatentati

Ci sono due motorizzazioni della Dacia Sandero per neopatentati: la 1.2 16 v benzina da 75 cv e la 1.5 dci turbodiesel sempre da 75 cv. La Sandero benzina è una delle auto più economiche per neopatentati, ed è sicuramente la più economica per i contenuti che offre. Ha un prezzo di soli 7.100 euro nella versione base, sprovvista però di ogni comfort e neppure come optional è possibile ottenere il climatizzatore e l’autoradio. L’abitacolo è spazioso e il bagagliaio discreto, mentre la guidabilità non è il massimo a causa di uno sterzo poco preciso e di freni non efficaci come le concorrenti più costose. Per comprare una Sandero con questi due indispensabili optional bisogna puntare sulla Laureate e aggiungere il climatizzatore con sovrapprezzo per un totale di 9.750 euro. La stessa versione con climatizzatore ma dotata del turbodiesel 1.5 dci della Renault costa 11.250 euro. Davvero economica se si considera che la Sandero è una 5 porte con dimensioni generose (402/175/153) e dalle prestazioni adeguate: 161 km/h, 0-100 in 13,6 secondi e 16,9 km/l per la prima, 162 km/h, 0-100 in 14,2 secondi e 25 km/l per la seconda. La Sandero Stepway 1.6 da 84 cv è caratterizzata da una maggiore altezza da terra di 2 cm, gomme maggiorate e fasce protettive in vari punti della carrozzeria come protezione per il fuoristrada, pur rimanendo una trazione anteriore. Ha un aria più curata, è dotata di serie di climatizzatore, autoradio e vernice metallizzata, ma il prezzo rimane comunque basso: 10.950 euro per la versione benzina e 11.700 per quella gpl.

Dacia Logan mcv

La Dacia Logan mcv è in linea con la filosofia del marchio, e il suo maggior punto di forza è il prezzo. E’ una station wagon molto economica che costa meno di una utilitaria, ha un abitacolo spazioso e un bagagliaio capiente e ben sfruttabile grazie all’apertura a due ante e allo spazio elevato anche in altezza, quasi come un furgoncino. I difetti della Logan mcv sono quelli riscontrati anche nella Sandero: abitacolo spartano, sterzo pesante e poco preciso, dotazione scarsa. La Dacia Logan mcv rientra nei limiti imposti ai neopatentati in tutte le versioni sul listino, che sono tutte valide: la 1.6 benzina da 84 cv (163 km/h, 0-100 in 14,3 secondi, 13,7 km/l) offerta a 9.100 euro, la 1.6 gpl con simili prestazioni a 11.650 euro, la 1.5 dci turbodiesel da 75 cv (157 km/h, 0-100 in 15,3 secondi, 20,8 km/l) a 12.150 euro e la 1.5 dci da 90 cv (165 km/h, 0-100 in 13,7 secondi, 20,8 km/l) a 13.350 euro. Per il climatizzatore è necessario aggiungere 650 euro. Interessante l’opzione di aggiungere la terza fila per i 7 posti.

Dacia Duster

La Dacia Duster è l’ultima arrivata della casa rumena, è un suv di medie dimensioni medie disponibile sia con la trazione anteriore sia 4x4. E’ più cara della Sandero e della Logan mcv, ma in ogni caso rimane il suv più economico per neopatentati. L’abitacolo non si discosta molto da quello delle due sorelle minori, ma esteticamente la Duster non è affatto male. Assorbe bene le asperità del terreno, ha un abitacolo comodo ed è pure piacevole da guidare. L’unica motorizzazione della Dacia Duster per neopatentati è la 1.5 dci turbodiesel da 90cv che non è un ripiego, anzi è adeguata al tipo di auto ed è anche la più economica nei consumi. Prezzo da 14.450 euro con trazione anteriore (156 km/h, 0-100 in 13,8 secondi, 20 km/l) e da 16.450 euro con trazione 4x4 (158 km/h, 0-100 in 14,9 secondi, 18,9 km/l), ma in entrambi i casi vanno aggiunti 850 euro per il clima e 300 per l’autoradio.