Ducati presenta una moto mai vista prima, con livelli di tecnologia e di prestazioni elevatissimi: la 1199 Superleggera. Con il progetto 1201 – così chiamato internamente – Ducati ha lasciato carta bianca agli ingegneri per progettare la moto stradale più estrema e tecnologica di sempre: il suo peso a secco è di 155 Kg e la sua potenza raggiunge 200 CV, per un rapporto peso/potenza mai visto prima su una moto prodotta in serie. Ecco le caratteristiche tecniche di questa opera di ingegneria made in Borgo Panigale.


Materiali leggeri e resistenti

Per ottenere un peso a secco di appena 155 Kg, gli ingegneri hanno utilizzato i materiali più leggeri e resistenti utilizzati sin’ora su mezzi da competizione. Il telaio monoscocca della 1199 Superleggera è realizzato in magnesio, stesso materiale utilizzato anche per i cerchi Marchesini forgiati; il telaietto posteriore e la carena sono in carbonio, l’impianto di scarico, la molla della sospensione posteriore e parte delle viti sono in titanio e la batteria è agli ioni di litio. Leggere anche la forcella ÖhlinsFL916 con piedini lavorati a macchina e la sospensione posteriore Öhlins TTX36. Completano il quadro la corona in ergal e la catena di trasmissione  520, soluzioni adottate dalle moto che partecipano al Mondiale Superbike.


Il motore da 200 CV

Il motore Superquadro, dotato di valvole di aspirazione e bielle in titanio, vanta nel caso della Ducati 1199 Superleggera anche valvole di scarico in titanio e pistoni con 2 segmenti tipici dei motori da corsa, che ha come caratteristiche una riduzione delle masse in gioco e degli attriti. La camera di combustione è stata sviluppata in base alle specifiche SBK con un nuovo cielo pistone che ne aumenta il rapporto di compressione.


I controlli elettronici

Anche l’elettronica, sulla Ducati 1199 Superleggera, è avanzata: sistema di controllo dell’impennata Ducati Wheelie Control, Ducati Traction Control e sistema Engine Brake Control sono ottimizzati dalla calibrazione automatica della dimensione degli pneumatici e del rapporto di trasmissione finale, e possono essere regolati tramite pulsanti di comando montati sul manubrio in vero stile racing. Inoltre il sistema Ducati Data Analysis+ consente la registrazione dell’angolo di piega.


Race Kit per l’uso in pista

Per l’utilizzo in pista della Ducati 1199 Superleggera è presente anche un Race Kit che incide sul peso della moto (-2,5 Kg) e sulla sua potenza (+ 5 CV) che comprende: scarico sportivo Akrapovič in titanio composto da silenziatore e collettore 2 in 1, plexiglass maggiorato, telo coprimoto dedicato, cavalletto anteriore e posteriore, tappi sostitutivi degli specchi lavorati alla macchina e kit rimozione del portatarga e del cavalletto laterale.


Solo 500 esemplari

La 1199 Superleggera sarà prodotta in un numero limitato di 500 esemplari – tutti nella tinta Rosso Ducati Corse – contraddistinti dal numero progressivo di produzione inciso sulla testa di sterzo.