È cominciata l’edizione 2015 di Driving Skills For Life, il programma di Ford che ha l’obiettivo di sensibilizzare i giovani guidatori sui pericoli della strada, in particolar modo sui rischi che si corrono utilizzando lo smartphone mentre si è alla guida. Le prime sessioni sono state svolte il 17 e il 18 giugno a Napoli.

Per l’edizione 2015 di Driving Skills For Life, Ford ha lanciato campagna di sensibilizzazione #FordSafe, declinata attraverso gli hashtag #noScrollingWhileDriving e #noSelfieWhileDriving. Il motivo è presto detto: uno studio condotto da Ford ha rivelato che un giovane su cinque, in Italia, usa lo smartphone per controllare il proprio profilo dei social, e uno su cinque ha l’abitudine di scattarsi dei “selfie” mentre è alla guida. Un comportamento pericoloso per l’incolumità propria e degli altri, che ha spinto la Casa dell’Ovale Blu a pensare ad un innovativo programma con un focus specifico sull’argomento.

Non manca il modulo che consente ai ragazzi di rendersi conto delle conseguenze dell’alcool sui riflessi grazie alla “Drink Driving Suite”, una tuta speciale che simula lo stato di ebbrezza.

La prossima tappa di Driving Skills For Life è Padova: l’appuntamento è fissato il 23 e il 24 giugno. Per partecipare basta registrarsi all’indirizzo www.drivingskillsforlife.it scegliendo una delle sessioni, mattutine (inizio ore 10.00) o pomeridiane (inizio ore 14.00).

“Abbiamo deciso di portare Driving Skills For Life anche a Napoli e Padova per diffondere ulteriormente, raggiungendo nuove città, la cultura della responsabilità alla guida”, ha dichiarato Domenico Chianese, Presidente e Amministratore Delegato di Ford Italia. “Tutti i ragazzi che seguono il training Ford, infatti, diventano a loro volta ambasciatori di questo importante messaggio. Assieme a loro contribuiamo a costruire una nuova generazione sempre più responsabile alla guida e consapevole dei pericoli”.