Dacia svela al Salone di Parigi 2012 i restyling della Logan e della Sandero, auto low cost per eccellenza diventate, con gli ultimi aggiornamenti, più attuali e accattivanti. Le modifiche riguardano soprattutto il design e gli interni, ma non mancano novità neppure nelle motorizzazioni, con l’introduzione di un nuovo motore da 900 cc 3 cilindri.

Le modifiche estetiche riguardano sia la sezione anteriore di Logan e Sandero, con la nuova griglia e i nuovi gruppi ottici ridisegnati, il profilo, che ospita nuove vetrature, e la sezione posteriore ridisegnata, in particolare quella della Logan che risulta decisamente più ammorbidita rispetto a quella precedente al restyling. Gli interni, pur mantenendo un aspetto essenziale, sono stati ridisegnati ed offrono una nuova plancia in tinta grigio scuro o bicolore, oltre a cromature che contornano la strumentazione e le bocchette di aerazione.

Restano tali e quali le dimensioni sia per la Sandero che per la Logan, così come troviamo ancora il motore 1.2 16v da 75 cv a benzina, il 1.2 16v da 75 cv con doppia alimentazione benzina/gpl, e il 1.5 dCi nelle due varianti 75 cv e 200 Nm, e 90 cv e 220 Nm, con 20 Nm ciascuno di coppia in più nella nuova versione. Completamente nuovo invece il Tce 90, propulsore da 900 cc 3 cilindri a benzina che sviluppa 90 cv e 135 Nm in grado di percorrere 100 km con 4,8 litri di carburante con emissioni pari a 120 g/km.