Debutta negli Stati Uniti, al Salone di New York 2012, il my 2012 del crossover compatto bavarese, che sarà commercializzato anche nel resto del mondo. Sarebbe eccessivo parlare di restyling, in quanto la nuova BMW X1 presentata risulta lievemente ristilizzata rispetto al modello attuale in commercio dal 2009. Le modifiche riguardano i gruppi ottici anteriori e posteriori, piccoli dettagli stilistici e nuovi motori per il mercato americano ed europeo.

Il design degli interni rimane invariato, non si intravedono differenze nella disposizione dei comandi ma sembra che siano state migliorate le finiture, anche se potrebbe dipendere dalla versione e dalla dotazione del modello presentato.

Tre sono le versioni della BMW X1 my 2012 per il mercato americano: la X1 sDrive 28iA, dotata del 2.0 TwinPower Turbo con potenza di 245 cv, cambio automatico a 8 rapporti e trazione posteriore, X1 xDrive 28iA dotata dello stesso motore e della stessa trasmissione ma con la trazione integrale permanente, versione già presente anche sul mercato italiano, e la top di gamma X1 xDrive 35i equipaggiata con il potente 3.0 litri 6 cilindri in linea TwinPower Turbo da 306 cv, utilizzato anche su altre auto del marchio.

La novità che riguarda il mercato europeo è la versione della X1 20d, disponibile con trazione posteriore o integrale, con potenza di 184 cv.