Negli ultimi anni è scoppiata la moda delle auto fuoristrada, tanto che ormai quasi ogni casa propone un modello 4x4 ed i SUV sono sempre più diffusi anche nelle città. Ma volendo parlare di fuoristrada come di veicoli che davvero non temono terreni impervi come boschi, sterrati, strade fangose ed innevate, dobbiamo prendere in considerazione determinate marche e modelli nati proprio con tale scopo.

Volendo spendere il meno possibile per un’auto fuoristrada adatta ad ogni condizione di utilizzo, troviamo nel listino la Lada Niva.auto fuoristrada Lada
Al prezzo di 11.550 euro, senza la possibilità di accessoriarla nemmeno di autoradio ed aria condizionata, si acquista una robusta 4x4 di vecchissima progettazione con  tutto ciò che ne comporta: comfort di marcia basso, dotazione di sicurezza scarsa e prestazioni di altri tempi: velocità massima di 137 km/h, 0-100 in 16 secondi e consumo misto di 10,5 km/l.
Se non si hanno troppo pretese e la si utilizza per brevi tragitti in terreni sconnessi come auto da lavoro, potrebbe essere una possibile soluzione.
La Lada Niva ha trazione posteriore con trazione anteriore inseribile in caso di condizioni del terreno gravose. La trazione integrale inseribile è una soluzione spesso adottata dai fuoristrada puri ed è solitamente molto efficace.

Senza voler spendere un prezzo elevato si potrebbe acquistare un Suzuki Jimny, un piccolo fuoristrada dalle dimensioni compatte (365-160-171) disponibile con un 1.3 benzina o con un 1.5 turbodiesel entrambi con la potenza di 86cv e relativi prezzi di 15.940 e 17.340 euro comprensivi già di climatizzatore ed autoradio.auto fuoristrada suzuki
Le prestazioni di questo furistrada sono modeste, con una velocità di 140 km/h per la prima e 145 km/h per la seconda ed uno 0-100 rispettivamente in 16 e 18 secondi. La vera differenza tra i due modelli sta nei consumi: 13,7 km/l per il benzina e 16,4 km/l per il turbodiesel, quindi la scelta d’acquisto dipende dalla percorrenza chilometrica che si pensa di compiere.
L'altezza della carrozzeria da terra elevata, il peso contenuto, i rapporti del cambio corti e la presenza delle ridotte ne fanno un' ottima auto fuoristrada, mentre la guida su strada risulta penalizzata rispetto ad un automobile classica, anche se l'auto si presta senza problemi ad un uso cittadino.
Anche la Suzuky Jimny è a trazione integrale inseribile. 

Salendo di categoria troviamo la Land Rover Defender, fuoristrada inglese nata nel 1948 che ne conserva tutt'ora la linea originale, con i dovuti aggiornamenti.auto fuoristrada Land Rover
Fuoristrada per antonomasia, è uno dei migliori veicoli per i terreni estremi, ha fascino da vendere e proprio per le caratteristiche sempre uguali negli anni sembra non invecchiare mai.
Un classico insomma, disponibile sia in versione corta a 3 porte sia lunga a 5 porte, tutte dotate con un unico motore 2.4 turbodiesel da 122 cv, velocità di 132 km/h, 0-100 in 15,8 secondi, consumo di 10,0 km/l per la versione corta e 9,1 km/l per quella lunga.
La trazione è integrale inseribile ed il prezzo di partenza della Land Rover Defender è di 25.400 euro, a cui bisogna aggiungere l'autoradio ed il climatizzatore, per un totale di 27.740 euro. 

Altro classico, stavolta americano, è la Jeep Wrangler. Il marchio Jeep è così conosciuto tra i fuoristrada che viene spesso utilizzato come sinonimo per indicare questa tipologia di auto.
La Jeep Wrangler è stata introdotta negli anni ottanta e deriva direttamente dalle Jeep utiliauto fuoristrada jeepzzate nella seconda guerra mondiale dall'esercito americano.
Presente nel mercato italiano con due motorizzazioni, un 3.8 v6 benzina ed un 2.8 turbodiesel,  sono proposte allo stesso prezzo di partenza di 30.720 euro.
La versione turbodiesel è senz'altro la più “gestibile” economicamente, ha una potenza di 177 cv, una velocità di 180 km/h, 0-100 in 11,2 secondi, consumo di 10,1 km/l e trazione  integrale inseribile.

La Mitsubishi Pajero è un altro classico tra le auto fuoristrada, stavolta made in Japan. Più curato rispetto ai modelli sopracitati ma comunque dotato di ottime capacità fuoristradistiche, a cui abbina una maggiore versatilità come auto utilizzabile tutti i giorni anche per il tratto casa –ufficio.auto fuoristrada Mitsubishi
Disponibile sia in versione a 3 porte sia in versione station wagon, ha un prezzo di listino di 35.650 euro già dotato di climatizzatore, autoradio, cerchi in lega, ESP ed 8 airbag.
Le prestazioni sono ottime per il tipo di veicolo: il 3.2 turbodiesel da 200 cv (unica motorizzazione prevista) gli concede una velocità massima di 200 km/h, 0-100 in 9,4 secondi e consumo di 11,8 secondi. Ottima l'affidabilità del modello. 

Rimanendo in Giappone anche la Nissan ha un fuoristrada in listino che può essere considerato un classico: il possente Patrol, diretto concorrente del auto fuoristrada NissanPajero. Rispetto a quest'ultimo il Patrol ha l'aria più da macho, è ancora più alto da terra, quindi migliore nel fuoristrada, ma ha prestazioni inferiori su strada.
Il prezzo di partenza è di 37.150 euro con climatizzatore, autoradio, cerchi in lega e 4 airbag, il motore è un 3.0 turbodiesel da 160 cv, la velocità massima 160 km/h, 0-100 in 14,8 secondi e consumo 9,3 km/l.

Per ultimo ma non meno importante non si può non considerare, volendo acquistare un vero fuoristrada dalla proverbiale affidabilità, il Toyota Land Cruiser.auto fuoristrada Toyota
Nella versione a tre porte parte da 41.350 euro con una dotazione di accessori completa come il Mitsubishi Pajero. Il motore del fuoristrada Toyota è un 3.0 turbodiesel da 173 cv, velocità 175 km/h, 0-100 11,5 secondi e consumo 11,0 km/l. 
Utilizzato spesso e volentieri per le traversate del deserto, si rivela una buona soluzione anche per un utilizzo quotidiano come auto di famiglia.