Una maggiore sicurezza in ogni condizione di marcia, una trazione superiore in caso di fondo sdrucciolevole o innevato, il fatto di poter percorrere percorsi off-road senza rimanere impantanati: sono differenti le motivazioni che spingono all’acquisto di un’auto 4x4. Vediamo i modelli in listino più piccoli ed economici e quelli del segmento C, valutandone le caratteristiche e il prezzo di listino.


Auto 4x4 economiche

Chi l’ha detto che per avere un’auto 4x4 bisogna spendere tanto? Suzuki ha sul proprio listino la Swift 1.2 VVT 4WD 5 porte, l’unica auto del segmento B sul mercato dotata di trazione integrale. Questo modello è disponibile unicamente con motore 1.2 litri a benzina da 94 CV che le permette di raggiungere 165 km/h di velocità massima e accelerare da 0-100 km/h in 11,5 secondi, con un consumo medio nel ciclo di omologazione pari a 5,5 l/100 km; prezzi a partire da 15.350 euro.
Anche la Fiat Panda, che non è nuova alla trazione integrale – la prima versione con trazione 4x4 inseribile è diventata un cult –, presenta sul listino la sua versione 4x4. Dotata di trazione integrale Torque on Demand, è disponibile sia col pluripremiato 0.9 TwinAir Turbo da 85 CV (166 km/h, 0-100 km/h in 12,1 secondi, 4,9 l/100 km) sia col 1.3 Multijet II da 75 CV (165 km/h, 13 secondi, 4,7 l/100 km) con prezzi a partire da rispettivamente 17.391 e 18.079 euro. Come la Swift 4x4, anche la Panda 4x4 è l’unica del suo segmento a offrire la trazione integrale.


Piccoli SUV 4x4 e piccole fuoristrada

Chi desidera un vero e proprio SUV 4x4, seppur di dimensioni ridotte, non può non prendere in considerazione la Dacia Duster 4x4. Un’auto economica ma di sostanza, soprattutto in relazione al suo prezzo di listino. Due le versioni con trazione integrale: Duster 1.6 110 CV 4x4 con motore a benzina (160 km/h, 0-100 km/h in 13,5 secondi, 8,3 l/100 km) e Duster 1.5 dCi 110 CV 4x4 con motore a gasolio (168 km/h, 12,5 secondi, 5,2 l/100 km). I prezzi della Duster 4x4 partono da 14.650 euro per la versione a benzina e da 16.950 euro per quella a gasolio. Da tenere conto che l’allestimento entry level potrebbe richiedere qualche integrazione in fatto di equipaggiamento.
Per chi cerca un’auto 4x4 dura e pura senza spendere cifre elevate è in listino la Suzuki Jimny 4WD, che può vantare capacità in percorsi off-road degne di più grandi e costose fuoristrada. Il suo limite? Su strada è scomoda e va piano, inoltre non consuma poco ed è disponibile solamente con motore a benzina, ma per chi fa pochi chilometri e la sfrutta nel suo habitat naturale (non su strada) è praticamente senza rivali. Prezzi a partire da 17.200 euro.


Auto 4x4 del segmento C

Non sarà abbondantissima, ma l’offerta di auto 4x4 nel segmento C non manca e rappresenta la scelta giusta per coniugare prestazioni, consumi e spazio sufficiente per una famiglia. Il Gruppo Volkswagen, ad esempio, offre col brand Skoda due interessanti vetture. Una è la Octavia Wagon 4x4, proposta nelle versioni 1.6 TDI 105 CV (188 km/h, 0-100 km/h in 11,7 secondi, 4,5 l/100 km) e 2.0 150 CV (213 km/h, 8,7 secondi, 4,9 l/100 km) con prezzi di rispettivamente 25.090 e 27.100 euro. L’altra è la Yeti 4x4, che offre numerose varianti con prezzi a partire da 24.750 euro per la versione 1.6 TDI 110 CV (174 km/h, 12,2 secondi, 5,9 l/100 km).
Anche Volkswagen offre una versione 4x4 della Golf, equipaggiata col turbodiesel 1.6 TDI 105 CV (187 km/h, 11,5 secondi, 4,5 l/100 km) in listino al prezzo di 25.400 euro.
La Casa delle Pleiadi, che ha sulle spalle una lunga tradizione per quanto riguarda la trazione integrale, ha in listino un’interessante auto 4x4 del segmento C: si tratta della Subaru XV, crossover dalla linea sportiva disponibile a benzina, bi-fuel benzina/GPL e diesel. La versione a benzina e la bi-fuel montano un motore 1.6 litri da 114 CV (179 km/h, 13,1 secondi, 6,5 l/100 km) mentre quella a gasolio è equipaggiata col 2.0 litri boxer da 150 CV (198 km/h, 9,3 secondi, 5,6 l/100 km); prezzi di rispettivamente 23.180 euro, 25.220 euro e 27.215 euro.


Berline compatte premium 4x4

Nel segmento delle berline compatte premium predominano ancora una volta le tedesche: Audi, BMW e Mercedes offrono almeno una versione 4x4 dei loro modelli: rispettivamente della A3, della Serie 1 e della Classe A.
La Audi A3 2.0 TDI Quattro è disponibile col 2.0 litri turbodiesel in due varianti di potenza di rispettivamente 150 CV (214 km/h, 0-100 km/h in 8,4 secondi, 4,7 l/100 km) e 184 CV (230 km/h, 6,8 secondi, 4,8 l/100 km), con prezzi a partire da 29.500 per la prima e 34.540 euro per la seconda.
Due versioni a gasolio e trazione 4x4 anche per la BMW Serie 1, che offre la 118d xDrive da 143 CV (210 km/h, 8,9 secondi, 4,6 l/100 km) e la 120d xDrive da 184 CV (225 km/h, 7,2 secondi, 4,8 l/100 km), con prezzi a partire da rispettivamente 30.298 e 32.769 per la seconda.
La compatta premium della Stella offre la sua trazione integrale 4Matic con la motorizzazione a benzina da 2.0 litri sovralimentata: la A250 BlueEfficiency 4Matic con trasmissione automatica a 7 rapporti da 211 CV (230 km/h, 6,5 secondi, 6,5 l/100 km) in listino al prezzo di 35.765 euro.
Le rispettive versioni sportive sono tutti dotati di trazione 4x4: la Audi S3 da 300 CV, la BMW 135i xDrive da 320 CV (ma è disponibile anche la versione a trazione posteriore) e la Mercedes A 45 AMG da 360 CV.