La gamma di Audi A1 si amplia con l’introduzione di due nuove versioni a benzina, una entry level da 95 CV particolarmente efficiente e l’altra da 192 CV per chi cerca le prestazioni. Entrambe sono già sul listino con prezzi a partire da rispettivamente 18.200 e 28.400 euro.


Audi A1 1.0 TFSI 95 CV ultra

La nuova versione d’ingresso dell’Audi A1 a benzina monta il nuovo 1.0 TFSI a 3 cilindri da 95 CV e 160 Nm. Si tratta del primo motore a 3 cilindri proposto da Audi, caratterizzato da ingombri ridotti e un peso di appena 88 kg, in grado di contenere consumi ed emissioni: l’Audi A1 1.0 TFSI 95 CV ultra ha ottenuto un consumo medio pari a 4,2 l/100 km con emissioni di CO2 di 97 g/km; le prestazioni dichiarate parlano di 186 km/h di velocità massima e 10,9 secondi per coprire lo scatto da 0 a 100 km/h (11,1 la A1 1.0 TFSI 95 CV ultra Sportback).
Questa versione prevede di serie il cambio manuale a 5 rapporti, ma è disponibile in sovrapprezzo anche quello automatico S tronic a 7 marce.


Audi A1 1.8 TFSI 192 CV

Se l’Audi A1 1.0 TFSI 95 CV ultra è la versione più economia sul listino in termini di prezzo e la più efficiente tra quelle a benzina (la più parca in assoluto è la A1 1.4 TDI ultra da 90 CV, che si accontenta di 3,4 l/100 km nel ciclo combinato di omologazione), la A1 1.8 TFSI 192 CV è dedicata a chi è in cerca di prestazioni sportive, piazzandosi appena sotto la S1 2.0 TFSI da 231 CV con trazione integrale quattro.
Il motore, abbinato di serie al cambio S tronic a 7 marce, consente all’utilitaria dei Quattro Anelli di raggiungere i 234 km/h di velocità massima e di accelerare da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi (6,9 la A1 1.8 TFSI 192 CV Sportback).