Gli appassionati di guida hanno spesso due grandi problemi: le auto sportive costano troppo e sono costose da mantenere. Sul mercato, però, ci sono dei modelli che consentono di togliersi molte soddisfazioni alla guida pur costando quanto un’utilitaria a gasolio o poco più. Vediamo quali sono le 5 auto sportive più economiche sul mercato.


SUZUKI SWIFT 1.6 VVT SPORT

Con un prezzo di listino di 18.200 euro per la versione a 3 porte, la Suzuki Swift Sport da 136 CV è l’auto sportiva più economica sul listino. Non per questo motivo, però, è da considerarsi una scelta di ripiego. Anzi, quando si tratta di far divertire chi si mette al volante, la Swift ne esce meglio di altre vetture più potenti e costose: agli alti regimi, dove le concorrenti sovralimentate cominciano ad avere il fiato corto, la Swift diventa inebriante. Di sportive così ormai non ne fanno più, il passaggio al turbo, volenti o nolenti, oggi è una prassi per tutti i costruttori. Non male nemmeno in termini di praticità - ma in questo caso è meglio pensare alla Swift 1.6 VVT Sport 5 porte - e i costi di gestione sono bassi. 


ABARTH 595

Al secondo posto nella classifica delle 5 auto sportive più economiche troviamo un piccolo mostriciattolo dello Scorpione: in listino a 18.850 euro, 650 in più della Swift, la Abarth 595 è un gioiello di design in grado di dispensare forti emozioni. Forse non è la piccola sportiva più efficace in termini di tempo sul giro e la posizione di guida alta è tutt’altro che perfetta, ma il rombo del motore 1.4 turbo dà assuefazione e poi si ha sempre la sensazione di andare fortissimo. Noi abbiamo provato la più estrema 595 50° Anniversario da 180 CV e ne siamo rimasti entusiasti, ma anche nella versione d’ingresso da 140 CV la 595 è un’ottima piccola sportiva, economica e divertente.


OPEL ADAM S

Dopo la Abarth 595, la Opel Adam S è la sportiva più piccola sul mercato. Costa 18.900 euro, quindi sostanzialmente come la sua concorrente torinese, e come lei cela sotto il cofano un motore 1.4 4 cilindri turbo, in questo caso da 150 CV. Agile e veloce, la Adam S ama essere usata fuori dalla città, ma anche nei viaggi autostradali offre un comfort discreto perché non troppo rumorosa (caratteristica che può essere un pregio oppure un difetto, dipende dai punti di vista).


FORD FIESTA ST

La versione sportiva della Ford Fiesta, in vendita a 21.500 euro, rientra nella classifica delle auto sportive più economiche tra le compatte del segmento B con motore turbo, quelle con potenza sul filo dei 200 CV. La Fiesta ST, in realtà, ne ha “solo” 180, eppure è la più divertente di tutte. Potete leggere la nostra prova su strada della Fiesta ST, ma vi diciamo in breve perché ci è piaciuta così tanto: il motore non sembra avere 20 CV in meno delle concorrenti (in alcuni casi sembra addirittura più veloce), ma quello che spicca in questa piccola hot hatchback economica è il suo telaio sublime e lo sterzo preciso e comunicativo i quali, insieme, portano l’esperienza di guida al top. Provare per credere.


SEAT IBIZA CUPRA

Stesso prezzo della Fiesta ST anche per la nuova Seat Ibiza Cupra, equipaggiata con un nuovo motore 1.8 TSI sovralimentato da 192 CV abbinato a un cambio manuale a 6 marce. Insomma, alla faccia del downizing e al cambio automatico, sempre più presente sui nuovi modelli: la nuova Ibiza Cupra abbandona il DSG e il suo motore 1.4 TSI e si concentra sul piacere di guida. Sul piatto della bilancia, infatti, mette anche un differenziale elettronico XDS che migliora la motricità quando si scarica tutta la potenza fuori dalle curve.